de | en

Collection

Alto Adige Pinot Bianco DOC HOFSTATT
Hofstatt-Weissburgunder

Volume: 13,5 % Vol.

Vitigno: Pinot Bianco

Zona produttiva: collina ripida 640 m s.l.m. Cortaccia – Hofstatt

Terreno: ghiaia argillosa

Resa per ettaro: 85 q.li

Colore: giallo verdognolo brillante

Vinificazione: il 10% del mosto fermenta in fusti barriques usati nei quali avviene anche la fermentazione malolattica; il resto fermenta in acciaio inox a temperatura controllata

Capacitá d'invecchiamento: 2 anni

Aciditá totale: 5,8 g/l

Risiduo zuccherino: 3,0 g/l

Il vino:

150 anni fa dalla patria Borgogna arrivarono i primi vitigni Pinot Bianco in Sudtirolo, dove questa fine nuova varietà si diffuse rapidamente in tutta la regione vinicola – dai primi decenni del XX secolo il Pinot Bianco è il vino bianco più importante del Sudtirolo. Ancora tre generazioni fa i vigneti venivano rivoltati fino a una profondità di un metro per asportare le grandi pietre che si usava per costruire le case o i muri a secco. Calce, granito, scisto, porfido: i muri delle case più antiche di Penone-Hofstatt sono l’esatta riproduzione geologica dei terreni. Questa ricca composizione minerale caratterizza il Pinot Bianco “Hofstatt” come uno dei vini bianchi più straordinari d’Italia. Da giovane è ancora indomito, una volta raggiunta la maturità sa ammaliare con un delicato frutto di mela di montagna e con erba cedrina. Il bouquet di aromi è discreto e ricorda il delicato profumo di fiori che al di sopra del limite della vegetazione arborea spuntano dalle fessure di roccia. Grazie a un accorto passaggio in legno il vino rafforza il suo tessuto morbido che si sposa armoniosamente con la struttura acida sempre fresca.

Download Scheda tecnica »